www.telesmunto.tv

sabato 15 luglio 2017

ABERCROMBIE & FLOP – IL FAMOSO MARCHIO DI ABBIGLIAMENTO AMERICANO E’ IN CRISI NERA


ABERCROMBIE & FLOP – IL FAMOSO MARCHIO DI ABBIGLIAMENTO AMERICANO E’ IN CRISI NERA: A WALL STREET IL TITOLO E’ IN PICCHIATA ED E’ APPENA FALLITA LA TRATTATIVA CON AMERICAN EAGLE CHE VOLEVA ACQUISTARE IL BRAND – DOPO ANNI DI BOOM,  OGGI GLI ADOLESCENTI PREFERISCONO UNO STILE NO LOGO E A PREZZI BASSI


negozio a&fNEGOZIO A&F
La caduta verticale del titolo a Wall Street è iniziata venerdì scorso e sembra non volersi arrestare. Per Abercrombie & Fitch, storico marchio americano che ha spopolato tra i teenager di mezzo mondo (molti gli italiani), il «folle» successo degli ultimi anni è giunto al capolinea. E all' orizzonte non si intravede nemmeno quel cavaliere bianco in cui la società sperava. Il Wall Street Journal ha rivelato che le trattative in corso da maggio sono state un buco nell' acqua: a farsi avanti erano state American Eagle Outfitters con il private equity Cerberus Capital e Sycamore Partners.

Ma da lunedì, quando lo stop alla vendita è stato ufficializzato, gli investitori hanno iniziato a fuggire e il titolo è precipitato dalla soglia dei 13 dollari di venerdì scorso a 8,8 dollari. E pensare che un anno fa il titolo era sopra i 20 dollari, mentre i massimi storici erano stati toccati nel 2007 a 84 dollari. A&F ha una lunghissima storia alle spalle anche se, in Italia, ha avuto successo solo in anni recenti, con l' apertura, nell' autunno del 2009, del suo primo flagship store a Milano. Per anni il punto vendita di oltre 3 mila metri quadrati è stato contraddistinto da lunghe code di adolescenti che volevano a tutti i costi una t-shirt, o una felpa, con il celebre logo raffigurante un alce.
modelli abercrombieMODELLI ABERCROMBIE

Una «moda» che sembra essere del tutto evaporata, così come il fascino dei commessi palestrati e a petto nudo, in linea con una precisa politica di vendita incentrata sull' associazione del brand a stereotipi di sensualità e ricchezza. D' altra parte, a parlare del declino del gruppo sono i numeri: da 17 trimestri consecutivi mostra vendite in calo. Nell' annata 2016-17, esse sono diminuite del 5% a 3,32 miliardi di dollari (3,166 miliardi di euro). L' insegna Abercrombie è quella in maggiore difficoltà, visto che accusa un calo delle vendite dell' 11%. Solo una questione di mode dietro questa grave crisi? Guardando alla storia della società si può trovare una risposta nel cambio di leadership, ma anche nel nuovo mondo dei consumi dove ormai spopola l' online.

modelli a&fMODELLI A&F
A&F è stata fondata nel 1892 a Manhattan da David Abercrombie. La società nata come negozio di abbigliamento sportivo, nel 1900 ha visto l' ingresso nel capitale del facoltoso uomo d' affari Ezra Fitch che, espandendo il marchio al grande pubblico, ha conquistato personaggi come John F. Kennedy e Teddy Roosevelt. Dopo una serie di passaggi di proprietà, nel 1992, se ne assume la guida Michael Jeffries che sarà ceo per 22 anni: a inizio anni '90 il mercato dell' abbigliamento per teenager è in enorme espansione, e lui scommette proprio su quello.

mike jeffriesMIKE JEFFRIES
Nel 1996 la società si quota a New York. Nei dieci anni successivi i ricavi continuano a crescere, ma A&F è accusata di dare un' immagine diseducativa. Nel 2014 Michael Jeffries lascia l' azienda. La tesi degli analisti è che la società si sia trovata all' improvviso «dal lato sbagliato della moda»: i ragazzi sono passati a comprare abiti economici e senza loghi, che possono utilizzare per creare un loro stile personale. I millennials vogliono prezzi competitivi e prodotti etici. E il rebranding in atto forse non basterà.

La playlist con tutte le parodie musicali ideate da Luigiman


Tutte le parodie musicali ideate da Luigiman

Silvia Nair "Tempo" (video clip)


Silvia Nair "Tempo" video clip

Biografia
Silvia Nair è un’ artista italiana di caratura internazionale. Un’artista speciale, unica in termini di personalità, stile di vita, per la suggestiva carriera artistica e per il mondo musicale che ha creato. E’ una musicista (piano), cantante (quattro ottave di estensione!), compositrice e performer. Dopo aver conseguito la Laurea in Giurisprudenza e aver intrapreso la professione di notaio decide di abbandonare la carriera per dedicarsi interamente alla musica. Il primo album è ‘SUNRISE’, uscito nel 2005, prima in Giapponequindi negli altri paesi dell’estremo oriente, dove ha scalato le classifiche. In Italia il disco è stato lanciato dalla hit ‘Shine on now’, che per tre anni è stata anche la colonna sonora di un noto spot televisivo. La sua carriera è attraversata da prestigiose performance. Silvia Nair si è esibita in Italia ed Europa con le maggiori orchestre sinfoniche, dirette da maestri come Salvatore Accardo, Karl Martin, Marco Boni e numerosi altri. Ha tenuto concerti in diversi importanti teatri, location prestigiose tra cui siti patrimonio dell’Unesco, oltre che all’interno di diverse trasmissioni televisive. Ha cantato per il Presidente Lula in Brasile, per la famiglia reale Giordana, per il Parlamento Italiano, insieme ad Andrea Bocelli, durante un importante evento di beneficenza. Più volte si è esibita in Vaticano, cantando per due Papi (Giovanni Paolo II e Benedetto XVI). E’ stata ospite di eventi di Gala a Pechino e Shangai; è stata invitata a Los Angeles al ‘Carousel of Hope Ball 2010’ al Beverly Hills Hilton (partecipando insieme a star del cinema e della musica come Tom Hanks, Jennifer Lopez, Quincy Jones, Jane Fonda, Stevie Wonder…). Il secondo album è ‘ITHACA’, uscito nel 2011 in Italia, scritto composto e suonato al pianoforte interamente da Silvia Nair stessa. Al disco è seguito un suggestivo tour voce e pianoforte. Nel 2011 Silvia Nair riceve il Premio Montecarlo come ‘Rivelazione Artistica Internazionale’, premio alla professionalità italiana nel mondo. Tra il 2015 e il 2016 Silvia Nair ha lavorato presso gli storici Wisseloord Studios (Hilversum – Olanda) alla produzione del suo terzo album con i produttori Franck van der Heijden, ( Michael Jackson, Justin Timberlake, John Legend, the violinist David Garrett, dj David Guetta…) e Michael La Grouw. L’album è stato mixato da Ronald Prent e il master è opera di Dancy Proper vincitrice nel 2013 del Grammy Award per il miglior mastering.

Ecco perché il boss mafioso Graviano odia il senatore del M5S Giarrusso.


“Ferma solidarietà al Senatore Mario Michele Giarrusso che secondo il boss mafioso Graviano, è da considerare “pericoloso”. Probabilmente per questa gente è pericoloso perché ha impedito le modifiche del 41-bis che le mafie volevano per alleggerire il carcere duro”. A dichiararlo sui social è l’eurodeputato del Movimento 5 Stelle Ignazio Corrao in seguito alle recenti notizie di cronaca che riportano le intercettazioni del boss mafioso Graviano in cui parla del senatore 5Stelle. “Stessa antipatia dai mafiosi – scrive Corrao – se l’è attirata il Sindaco di Bagheria Patrizio Cinque, uno che alla Mafia nella sua città non ha lasciato neanche gli occhi per piangere (parola dei mafiosi intercettati). Il Movimento 5 stelle in Sicilia è anche questo. Al Senatore Giarrusso giunga la mia solidarietà e l’augurio di proseguire senza tentennamenti le battaglie civili ed istituzionali contro la mafia e la criminalità”.

Qui la notizia per intero -> clicca qui

FONTE: www.ignaziocorrao.it

Giancarlo Cancelleri scrive una lettera sul suo profilo facebook



Questo è ciò che ha scritto Giancarlo Cancellieri sulla sua pagina ufficiale di Facebook:
Scusate il ritardo ma sono state le 48 ore più intense della mia vita.
Sono ufficialmente il candidato Presidente M5S per la Regione Siciliana.
È vero, lo sono stato già cinque anni fa, ma quella volta fu veramente un salto nel vuoto. Eravamo giovani e arrabbiati, e volevamo dare uno scossone a tutta la politica. E ci siamo riusciti. Oggi siamo (permettetemelo) ancora giovani e arrabbiati ma con un solo obiettivo: governare questa Regione.
Non ci interessano più gli avversari.
Guardatevi attorno: loro sono già stati sconfitti dalla storia. Adesso tocca a noi. È tutto pronto: sappiamo cosa, come e perché farlo. Abbiamo programmi, uomini, donne, idee, sogni, coraggio e determinazione. Non ci fermeremo davanti a nulla. Sono pronto ad abbattere muri a mani nude se servirà (forse sto esagerando). Ma prima i ringraziamenti.
Grazie a tutti quelli che il 9 hanno partecipato alla festa del Movimento. Si perché un evento così bello non può essere che una festa. Attivisti, simpatizzanti, semplici cittadini curiosi; siete i nostri eroi.
Grazie a chi - questa festa - l'ha organizzata: lo staff del M5S Sicilia, indispensabile e impeccabile come sempre, e tutti quelli che hanno lavorato all'evento. È stato un capolavoro.
Grazie a tutti gli aspiranti candidati Presidente. È stato un onore "battermi" con voi. Né vincitori né vinti. Solo sane dosi di democrazia.
Grazie a chi mi ha scelto come candidato Presidente. Se lo avete fatto perché in questi anni ho dato il massimo sappiate che nei prossimi mesi raddoppierò quel massimo. Se invece lo avete fatto per motivi vostri sappiate che raddoppierò pure quelli!
Un grazie speciale infine alla persona che mi è stata vicina in questi anni di grandi fatiche e di interminabile lavoro, la persona che più di tutte mi ha accompagnato, sostenuto e guidato. Grazie Elena, dentro ogni gioia, ogni applauso, ogni vittoria, ci sei anche tu.
Allacciate le cinture: si parte!
(Foto di Guglielmo Mangiapane)

Il Generale Antonio Pappalardo spiega i motivi del mandato di arresto POPOLARE.



Il Generale dell’Arma dei Carabinieri Antonio Pappalardo 
attuale Segretario Politico del “Movimento 9 dicembre Forconi”, spiega i motivi del mandato di arresto POPOLARE
.

Il generale Pappalardo parla dell' esperienza Americana



Il generale Antonio Pappalardo parlamentare e portavoce dei Forconi, parla della sua esperienza Americana insieme a Donald Trump

Iscriviti mio canale / Mira el mi canal / look the my channel TELESMUNTO