www.telesmunto.tv

domenica 25 giugno 2017

Procuratore Antimafia Roberti: "Riina morira' in carcere"

Totò Riina rimarrà in carcere sino a quando le condizioni di salute saranno compatibili col regime carcerario. Lo ha ribadito Franco Roberti, procuratore nazionale Antimafia, nel corso de 'L'intervista' di Maria Latella su Sky tg24. 
«Noi non perseguitiamo nessuno né abbiamo alcun spirito di vendetta. Noi rispettiamo la legge. Riina - ha aggiunto - è in carcere sulla base di giudizi medici secondo i quali le condizioni consentono la detenzione. E fin quando non cambieranno, Riina rimarrà in carcere».


Ecco le 100 nuove proposte di legge degli iscritti 5 Stelle su #Rousseau

Sono online le nuove proposte di legge degli iscritti del MoVimento 5 Stelle. Le trovi su Rousseau. Si tratta di 100 nuove proposte di legge degli iscritti del MoVimento 5 Stelle. Accedi alla lista e scegli quelle che ritieni più convincenti per le votazioni che si terranno la settimana prossima.

Usa, mamma chiude i suoi due figli in auto sotto il sole per punirli: morti,

Ha chiuso i suoi due bambini, di due anni e 16 mesi, nell'auto parcheggiata al sole, per punizione: i due non volevano uscire dal veicolo. Poi la donna, Cynthia Marie Randolph, è entrata in casa dove ha fumato marijuana e dormito. Ritornata all'auto, ha trovato i due bambini morti. E' accaduto a Weatherford, in Texas. Agli investigatori ha detto che pensava che la bimba sarebbe riuscita a uscire con il fratellino. La donna è stata arrestata.

E' successo alla fine di maggio, quando la temperatura esterna era di 35,5 gradi centigradi, ma la notizia è stata diffusa solo nelle ultime ore. La donna ha ammesso di avere chiuso la portiera dell'auto per dare una "lezione" a sua figlia Juliet di due anni, deceduta deceduta insieme al fratellino Cavanaugh. 

In un primo momento la mamma aveva raccontato alla polizia che Juliet si era chiusa nell'auto con il fratellino a sua insaputa e che, quando si era accorta di quello che era successo, aveva rotto un finestrino della vettura per cercare di salvare i piccoli. In realtà la donna aveva trovato i figli a giocare nell'auto poco dopo mezzogiorno e, quando la bambina si è rifiutata di uscire, li ha chiusi dentro.

Fonte: TgCOM 24

La youtuber Paula Breukel: Catania per me è la migliore città d' Italia.

Paula Breukel, giovane tedesca che vive a Milano, fa video dove mostra le differenze tra i due paesi, che ama, in questo video ha stilato la sua personale classifica sulle più belle città di Italia che ha visitato. A conquistare il gradino più alto del podio è proprio la città di Catania che riesce ad avere la meglio su Milano, Roma, Firenze e Venezia per il clima, l’ottimo cibo, la gastronomia d’asporto, i dolci, il mare e l’accoglienza.  La città etnea conquista la giovane tedesca per alcune sue caratteristiche specifiche relative al paesaggio, alla storia e all’arte e soprattutto per i cannoli, gli arancini, le brioches e le granite. Bravissima Paula sei una brava ragazza e una bravissima youtuber, ti auguro successo.

USA: esce dal carcere a 100 anni, famoso:gangster mafioso amico di Sinatra

A 100 anni gangster mafioso esce dal carcere: fu uno dei sicari più feroci


NEW YORK.  John 'Sonny' Franzese, il detenuto più anziano delle carceri federali statunitensi e uno dei più feroci sicari della storia della mafia negli Usaè un uomo libero. Ha appena compiuto la veneranda età di 100 anni.
Dopo decenni di detenzione è uscito venerdì dal Federal Medical Center in Massachusetts su di una sedia a rotelle e si è diretto a casa della figlia a Brooklyn. L’ultima condanna risale al 2010, quando a 93 anni gli furono dati otto anni di carcere per aver ricattato alcuni bar e strip club di Manhattan, chiedendo il pagamento di un pizzo.
Don Franzese - a lungo alle dipendenze dei boss della famiglia dei Colombo - è stato accusato nella sua vita dell’uccisione di decine di persone, tra le 50 e le 100 vittime. Nel 2010 il giudice federale dell’ultima condanna affermò che per Franzese, nonostante l’età già avanzata, morire in carcere era una pena più che adeguata considerando il suo stile di vita».
Vita fatta anche di sfarzi e di frequentazioni glamour con personalità dello sport e dello spettacolo, come l’ex pugile Jake LaMotta e Frank Sinatra. Mai il magistrato avrebbe immaginato che oggi Franzese fosse ancora vivo.
Ora il primato del detenuto più anziano negli Usa passa ad un altro italo-americano: il gangster Salvatore Sparacio, in carcere a Filadelfia e che ha 'solo' 95 anni.

Passa il Gay pride sotto casa sua, tira fuori questo striscione: panico, arrivano i carabinieri / Guarda

Latina, espone lo striscione "W la fica" durante il Gay Pride: arrivano i carabinieri


Un uomo di Latina ha ricevuto la visita dei carabinieri dopo aver affisso fuori dalla finestra di casa sua uno striscione con la scritta "W la fica". Il gesto provocatorio è arrivato nel giorno in cui nella città laziale sfilava il Gay Pride. L'autore della goliardata, un imprenditore rimasto anonimo, ha scritto un messaggio alla redazione del sito latina24ore.it spiegando le sue ragioni: "Non sono un omofobo - ha riportato nella sua email - ho voluto solo riaffermare i miei gusti sessuali. Comprendo la frase di impatto forte, ma a quale impatto stiamo andando incontro noi stasera? Posso essere anche io libero di esprimere i miei gusti sessuali? Niente è banale, la mia azione provocatoria è per sottolineare il fatto che viviamo in un mondo ricco di ipocrisie. Che differenza c’è fra un gay e un etero? Nessuna! Perché dobbiamo creare minoranze? I gusti sessuali fanno parte di una sfera personale. Perché farne una manifestazione? Il sistema politico, sociale e culturale oggi è provocatorio, e induce all’omofobia. Io non ci sto e per una parità di “genere” ho voluto dire la mia. Purtroppo è durata poco la mia libertà, mi hanno costretto con le buone maniere a togliere il mio manifesto. In un paese che si definisce libero mi è sembrato tutto così strano…".

Fonte: www.liberoquotidiano.it

Come aggiungere siti web alla schermata iniziale su Android, iPhone e Windows

Vi spiego come aggiungere il vostro sito preferito sul home page del proprio telefonino in modo semplice e veloce.
Si puo' fare su qualsiasi smartphone o tablet, sia Android, iPhone o iPad e Windows Phone, è possibile aggiungere un applicazione sullo schermo iniziale per andare in modo diretto a visitare il proprio sitoweb.
In questo modo si può aprire un sito internet preferito toccando la sua icona in modo diretto nella home del proprio telefonino, senza dover andare sul browser, come fosse un'applicazione.

Android
Avviare Chrome per Android e aprire la pagina web o il sito che si vuole salvare sulla schermata Home. 
Toccare il pulsante Menu (vedrete tre puntini posti in verticale) e poi dov'è scritto aggiungi alla homescreen oppure aggiungi a schermata home.
L'icona potrà essere spostata dove si vuole e il sito scelto apparirà, come qualsiasi altra app, toccando il collegamento.
Chrome per Android, come già accennato, carica il sito web come fosse una "web app" in modo separato dal browser, per poterlo chiudere o riprendere dall'app switcher (il tasto con due rettangolini).
Quasi tutti gli altri browser per Android hanno anche questa funzione; ad esempio, in Firefox per Android basta toccare il pulsante del menu, poi Pagina, e Aggiungi a Home.

iPhone, iPad, e iPod Touch
Avviare Safari su iOS di Apple e accedere alla pagina del sito web che si vuole aggiungere alla schermata Home.
Toccare il pulsante Condividi nella barra degli strumenti del browser (il rettangolo con una freccia rivolta verso l'alto che si trova in alto sullo schermo di un iPad e nella parte inferiore dello schermo su un iPhone o iPod Touch) e aggiungere alla Home.
Verrà richiesto di assegnare un nome al collegamento prima di toccare il pulsante Aggiungi.
Il collegamento può essere trascinato e spostato dove si vuole.
Quando si tocca l'icona, il sito verrà caricato in una scheda normale all'interno di Safari.
Altri browser, come Chrome per iOS, non hanno questa funzione a causa delle limitazioni di iOS.


Michele Zarrillo - Una Rosa Blu



Michele Zarrillo - Una Rosa Blu

SGARBI SI SCATENA COME UNA FURIA CONTRO IL PRETE DI CALASCIBETTA


Calascibetta (Enna): l'inchino, scherzoso, del Vice Sindaco e la reazione, scomposta, di un prete che invece di diffondere la parola di Dio alimenta pettegolezzi.

Rubano allo stato - Parodia di Subeme la Radio




Testo della parodia - Rubano allo Stato


Rubano allo stato, la gente non fa un cazzo

ruba allo stato, questa è la mia canzon

aumenta le tasse e gli batte il corason

tutti che sparlano in citta' e alla fine nulla si fa


Ruba allo stato questa è la situazion

tutti schierati in posizion, quando si arriva alle votazion

tutti che temono Beppe Grillo


Arriva Berlusconi

fa la legge sui condoni

arriva poi Renzi

il governo lo fa a pezzi

arriva Gentiloni

vai fuori dai coglioni

ne arrivera' poi un altro

che mangiera' un sacco


Mangia la moglie, mangia l' amante

mangia pure l’ amico potente

mangiano tutti in compagnia

ma in italia c’è la carestia


Ruba allo stato questa è la mia canzon

su facebook ti lamenti scrivendo dal tuo iphone

esci di casa e vedi il tuo padron

che gia' di botto cambi  opinion


Ruba allo stato impara questa canzon

cantala sempre in ogni occasion

se hai un problema chiama a me

che almeno ti offro un caffe'


guardando nel passato

Garibaldi ha sbagliato

l'italia ci ha unito

ma nulla è cambiato

puo' passare il tempo

Ma qui va tutto lento

fai una gara d'appalto

ma non si aggiusta un cazzo


Ruba allo stato questa e' la mia canzon

se paghi le tasse sei proprio un coglion

lavora a nero non ti preoccupar

che l’emigrato sta per arrivar


ruba allo stato questa e' la mia canzon

guardi il padrino Don Vito Corleon

Con la pistola giustizia si fa 

Ma a te in galera ti finirà 


noi siamo amici degli Americani, ma come mai qui vengono solo Africani

non vanno in spagna perché c'è il muro e noi in italia siamo pronti a dare il culo

sta cosa non mi quadra, mi sembra una manovra, ci mettono allo prova, la cosa qui si aggrava

perché vengon qua e non vanno di laaa.


c’è chi per i contanti, si sta portando avanti,  porta sempre piu' migranti per star pulito usa i guanti


ruba allo stato questa e' la tua canzon

guardi il padrino Don Vito Corleon

Con la pistola giustizia si fa

Ma a te in galera ti finirà 

Rubano allo stato questa è la mia canzon

Penso al vecchietto senza pension

Con l'immigrato io non ce lo

Ma a gli italiani dai un lavoro

Iscriviti mio canale / Mira el mi canal / look the my channel TELESMUNTO