www.telesmunto.tv

mercoledì 17 maggio 2017

Ufficiale, arriveranno i migranti al CENTRO SOCIALE ed è subito rivolta.

 
Quasi tutto il paese si schiera contro i migranti, sono in tanti ormai i cittadini, che già si stanno organizzando per scendere in piazza a manifestare, di certo non sono razzisti, ma sono persone perbene, che naturalmente lamentano il fatto che avendo a casa i propri figli senza un lavoro, senza un futuro certo, ed essendo un piccolo paese con pochi svaghi per glii stessi giovani, di sicuro diventa un tugurio anche per quelle povere persone africane che di certo si devono aiutare, ma a parere del popolo Valguarnerese, non è il caso di affollare il nostro, già soffrono i tanti giovani disoccupati, l' ha pure detto il meetup 5 stelle del nostro paese, scrivendo una lunga e articolata lettera che ho letto sul sito Vivienna.it (leggete che capolavoro ), da questo possiamo confermare che il movimento politico che affianca Beppe Grillo non vuole migranti nella nostra piccola realtà. Oggi addirittura dopo aver letto il bel articolo sul giornale LA SICILIA, del giornalista Arcangelo Santamaria, che ha avuto la maestria di andare a intervistare il direttore della cooperativa Sociale Ippocrate, (nome azzeccato per tale scopo) l' ennese Paolo Colianni ex deputato regionale, che conferma l' arrivo imminente di tanti immigrati presso il Centro Sociale "Papa Giovanni XXIII", struttura che si trova all' uscita del paese in contrada Marcato e gestita dal Sacerdote Agatino Acireale, che in questi 40 anni ha fatto parlare parecchio di se sui giornali nazionali e internazionali.
Pensate un po' nel lontano 1991, aveva chiesto un permesso di portare la pistola, leggi questo vecchio articolo uscito nel giornale LA REPUBBLICA, il tutto perchè voleva affrontare dei presunti ladri che lo derubavano spesso, bhè da questo punto di vista, possiamo dire che oggi il nostro parroco Agatino Acireale classe 1944 è riuscito nel suo intento, se arriveranno i tantissimi migranti presso la sua struttura, il prete pistolero come lo definisce in una canzone ironica il nostro carissimo amico Nino Costa che adesso ci segue da lassu' (clicca per guardare video), adesso è riuscito ad avere le sue guardie del corpo, più che pistola adesso si puo' parlare di pistoloni, giovani e forzuti, Io penso che non dobbiamo fare allarmismi, anzi, secondo me, questi giovani ragazzi terranno il paese animato e colorito, finiamola di fare i finti razzisti, perchè non dobbiamo giudicare le persone per il colore della pelle, bisogna giudicarle da come si comporteranno, diamo la possibilità, accogliamoli, ma se faranno qualche cazzata facciamoci sentire. L' unico problema che mi affligge sarà l' omerta' che ha il classico paesano, esempio in altre città siciliane questi migranti hanno messo incinte tante ragazze, litigano per strada, rubano, disturbano i giovani, si ubriacano, diventano prepotenti, creando pure delle bande, ma i giornali taciono, sapete il perchè? si spaventano a mettersi contro chi gestisce queste persone e non denunciano. Adesso sta a voi decidere, io ho dato il mio pensiero.

Luigi La Delfa

Nessun commento:

Posta un commento

Iscriviti mio canale / Mira el mi canal / look the my channel TELESMUNTO