Il Blog delle Isole Canarie

Il Blog delle Isole Canarie
Visitalo subito

domenica 14 maggio 2017

Il direttore di Vivienna.it risponde al mio post su Fidemi, "hai un mal di testa Cronico"

Caro direttore di Vivienna.it, non posso stare zitto per quello che mi ha scritto, nel suo commento sotto al mio post, dove parlavo dell' arresto del Farmacista Valguarnerese Antonio Fidemi.

Le posso assicurare che non ho mai avuto mal di testa e non credo ne avro', ( il mal di testa che mi faceva venire il mio paesano Fidemi, come scritto da me stesso nel precedente post, era solamente una battuta umoristica) sono una persona che cammina sempre a testa alta, onesta, percio' penso che i mal di testa cronici vengono a coloro che mentono, che si nascondono troppo, ma non di certo a me. Siamo in democrazia e siamo liberi di scrivere cio' che pensiamo, senza offendere nessuno.
Io ho scritto questo:
"di solito, qualche giornalista si firma alla fine dell' articolo, questa volta non ho visto nessuna firma.", come mai non si è firmato nessuno in questo caso? se lei vuole far passare, me per stupido o incolto, nel settore, credo si sta sbagliando di grosso, perche' lei ha scritto:  Crediamo che il Suo mal di testa sia cronico. le posso confermare che non ho mai avuto mal di testa. forse lei con questo suo commento, essendo un autorità, essendo una testata giornalistica, voleva fare passarmi, per uno che non sa quello che scrive.? Si sbaglia di grosso, Perchè lei ha scritto: "Non Le consentiamo interferire su scelte redazionali." io non ho per nulla denigrato il suo operato, ho solamente detto come mai nessun giornalista Valguarnerese ha scritto sul caso firmandosi? So perfettamente che una testata giornalistica, può pubblicare un articolo, senza la firma, non mi sembra alquanto professionale, scrivere gli articoli senza Firmarsi, se facciamo una ricerca sul web troviamo altre persone che si chiedono Perchè i giornalisti a volte non si firmano?
Non è giusto da parte dei suoi collaboratori giornalisti, lasciare la responsabilità tutta al direttore, anzi questo mio intervento è stato a suo favore, caro direttore non è solo, dato che gli lasciano la patata bollente a lei, ogni qualvolta non si vogliono mostrare al pubblico. Se vuole posso scrivere io per il suo giornale, so cosa significa prendersi la responsabilità di scrivere, ma sopratutto di gestire una grande redazione come la sua, la stimiamo tanto, lei è un grande direttore, coraggioso, vincente e non ha peli sulla lingua, "forse solo qualche patata bollente tra le mani" (questa è una battuta umoristica), si faccia due risate.
Poteva rispondermi in modo diverso, esempio: "Caro Luigi, dato che i giornalisti erano impegnati, ho scritto io quest' articolo, pubblicandolo senza firma naturalmente." .
Invece lei ha cercato di offendermi e screditarmi, dicendo che ho un mal di testa cronico, da questo mi fa capire che si è innervosito, non ha saputo tenere la calma, questo significa che forse nasconde qualcosa? qualsiasi cosa ribadirà sara' perdonato. 
Chiudo salutandola e augurandole sempre il meglio per la sua grande testata Giornalistica.

Luigi La Delfa