Il Blog delle Isole Canarie

Il Blog delle Isole Canarie
Visitalo subito

martedì 4 dicembre 2012

Dal 29 Novembre 2012 il film DI NUOVO IN GIOCO al cinema


TRAMA DEL FILM DI NUOVO IN GIOCO: 
Gus Lobel (Clint Eastwood) è da decenni uno dei migliori scout del baseball, sempre in cerca di nuovi talenti sportivi; tuttavia, malgrado cerchi a tutti i costi di nasconderlo, l'età avanza. Ma Gus, che è in grado di riconoscere il tipo di battuta solo dal rumore della mazza da baseball, si rifiuta di finire in "panchina" e di terminare così gli ultimi anni della sua brillante carriera. Purtroppo però non ha scelta. L'ufficio centrale degli Atlanta Braves inizia a mettere in discussione le sue capacità, specialmente in vista della selezione di un nuovo fenomeno del baseball. L'unica persona che potrebbe aiutarlo è l'unica alla quale Gus preferirebbe non doversi rivolgere: sua figlia Mickey (Amy Adams), un avvocato di Atlanta, una giovane donna che grazie alla sua ambizione, sta per diventare socio dello studio legale in cui lavora. Mickey ha sempre avuto un rapporto difficile con suo padre, il quale, dopo la morte della moglie, non è stato un genitore modello. Anche ora, nei rari momenti che trascorrono insieme, lui è sempre troppo distratto dal baseball, e Mickey è convinta che sia proprio quello l'unico grande amore della sua vita. Malgrado le sue reticenze e le obiezioni di Gus, Mickey decide di accompagnarlo in un ultimo incarico in Nord Carolina, mettendo a repentaglio la propria carriera per salvare quella del padre.

video trailer DEL FILM DI NUOVO IN GIOCO: 

USCITA CINEMA: 
GENERE: Drammatico
REGIA: Robert Lorenz
SCENEGGIATURA: Randy Brown
ATTORI: 
Clint EastwoodAmy AdamsJustin TimberlakeMatthew LillardJohn GoodmanScott EastwoodRobert PatrickMatt BushEd LauterChelcie RossDarren Le GalloRus Blackwell

FOTOGRAFIA: Tom Stern
MONTAGGIO: Joel CoxGary Roach
PRODUZIONE: Malpaso Productions
DISTRIBUZIONE: Warner Bros. Italia 
PAESE: USA 2012
DURATA: 111 Min
FORMATO: Colore

CRITICA: 
Un film improntato ad un classicismo d’altri tempi, nel quale è costante la tensione tra un romanticismo asciutto nei confronti delle persone e dello sport e una tendenza zuccherosa e sdolcinata. Dove Clint Eastwood, che torna a recitare diretto da altri in omaggio all’amico e collaboratore, recita il solito ruolo del Clint ringhiante ma dal cuore d’oro, dove la retorica sportiva legata a quella metafora della storia della cultura statunitense che è il baseball esplode nelle sue più canoniche e scontate declinazioni. (federico gironi)